• I-Tel

Gestione digitale dei servizi vaccinali: il progetto Sm@rtVAX di Regione Puglia

Gestire le vaccinazioni in modalità interamente digitale: questo è l’obiettivo del Progetto Sm@rtVAX di Regione Puglia per la prevenzione vaccinale. Oggi, con l’emergenza coronavirus, la soluzione è utilizzata anche nella gestione del piano vaccini anti Covid-19.

Il progetto Sm@rtVAX nasce inizialmente per soddisfare l’esigenza di un governo della prevenzione vaccinale in linea con il Calendario Vaccinale regionale per l’età pediatrica e adulta, in modalità completamente automatizzata. Con l’Anagrafe Vaccinale informatizzata, Regione Puglia ha gestito in modo più semplice e fluido anche gli adempimenti connessi agli obblighi vaccinali relativi alla frequenza scolastica. Tra le funzionalità previste dal progetto, infatti, vi è l’integrazione della soluzione con medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, scuole e farmacie nonché lo sviluppo di soluzioni multicanale (servizi telefonici, sms, app) per il coinvolgimento attivo del cittadino. A causa della pandemia, l’attivazione di alcune funzionalità è congelata ma verranno tutte avviate appena superata l’emergenza. In particolare, l’agenda appuntamenti e il libretto vaccinale digitale.


Destinatari, applicazioni e volumi di intervento

Il progetto Sm@rtVAX è articolato in più fasi ed è rivolto a tutti i 4.100.000 assistiti della Regione Puglia.

Nella sola Asl di Taranto, azienda pilota del progetto, la stima del valore medio di richiami e inviti annuali in età pediatrica e adultanon covid – è di 7.200 prestazioni. Oggi la soluzione gestisce anche le vaccinazioni Covid e il servizio di promemoria telefonico automatico al cittadino. Si tratta del cosiddetto recall: qualche giorno prima della vaccinazione, il sistema chiama in automatico l’assistito, ricorda luogo/giorno/ora e chiede conferma dell’appuntamento.

In una tavola rotonda organizzata da SaluteDigitale, il Dott. Nehduloff Albano, del Servizio promozione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro di Regione Puglia, ha spiegato: “prima dell’emergenza eravamo noi a dover inseguire il cittadino, anche per le vaccinazioni anti influenzali. Adesso, a cominciare dall’autunno 2020, abbiamo dovuto gestire un aumento esponenziale di richieste”. Dal punto di vista della campagna di vaccinazione estesa a tutta la popolazione – prosegue il dott. Albano – è evidente che il tipo di coinvolgimento ha necessità assoluta di strumenti di comunicazione efficaci e strumenti a supporto, quali quelli di raccolta della manifestazione di interesse”.


Il modulo Sm@rtVAX di I-Tel per la gestione digitale e multicanale dei servizi vaccinali

gestire vaccinazioni via app: soluzione multicanale

Il modulo Sm@rtVAX di I-Tel è operativo sulla Piattaforma di Interazione Multicanale Sm@rtHealth® e sarà integrato al sistema informativo regionale già in uso in Regione Puglia, rendendo disponibili le seguenti funzionalità:


La gestione delle vaccinazioni con chiamata telefonica automatica

  1. per fornire informazioni sulla organizzazione dell’offerta vaccinale (dislocazione Centri Vaccinali, Orari, Sedi, ecc.)

  2. per chiamare in automatico il cittadino, ricordare l’appuntamento (con possibilità di cancellare o spostare) e verificare in tempo reale i contatti e i recapiti registrati nell’anagrafe

  3. per permettere al cittadino di chiamare h24 on demand e annullare o spostare appuntamenti

La gestione degli appuntamenti per le vaccinazioni anti covid-19

Con l’emergenza coronavirus, la soluzione è stata adeguata in tempi record alle necessità della campagna vaccinale contro il Covid-19. In Asl Taranto, il sistema interattivo automatizzato chiama al telefono il cittadino, si accerta di parlare con la persona giusta e ricorda l’appuntamento per il vaccino anti Covid. Nella stessa telefonata, il cittadino può confermare o annullare l’appuntamento, ad esempio per sopraggiunta impossibilità legata al contagio. Avviato a fine febbraio 2021, solo nel primo mese la soluzione ha gestito oltre 14.000 appuntamenti e interagito con altrettanti assistiti. Implementato anche presso la Asl di Bari, il sistema, all’occorrenza, può contattare le persone appartenenti alla categoria prioritaria che sono immediatamente prossime in lista (la cosiddetta “panchina”).


La gestione degli appuntamenti per i test diagnostici anti covid

In linea con la digitalizzazione del servizio Vaccinazioni e in modalità analoga, la Regione Puglia ha informatizzato anche l’intero processo di gestione dei test diagnostici covid. In questo caso, la regione raccoglie le richieste dei Medici di Medicina Generale e invia i nominativi degli assistiti da sottoporre al tampone al sistema I-Tel, dove, tramite un’agenda digitale, si assegna un appuntamento d’ufficio seguendo le regole di tempestività (data, ora più vicine nel tempo) e prossimità (punto tampone più vicino al CAP di residenza dell’assistito). In seguito, il sistema comunica telefonicamente all’assistito data, luogo e ora del tampone. Una volta accettato, l’appuntamento è trasmesso in modalità digitale alle agende delle singole Asl e all’attenzione dei medici di medicina generale.

Il progetto ha vinto il premio PA Sostenibile – FPA 2018 ed è stato selezionato tra i 10 finalisti del premio e-Health4All 2017-2019.