Covid19: avvisi automatici dalla Asl agli utenti per sospendere le prestazioni non urgenti


Solitamente le strutture sanitarie utilizzano il nostro sistema Sm@rtRecall per contattare automaticamente chi si è prenotato a un esame o una visita e ricordare l’appuntamento, al fine di contrastare il fenomeno del no-show (liste di attesa piene e ambulatori vuoti).

Con l’emergenza Coronavirus, molte realtà sanitarie nostre clienti hanno esteso il servizio per avvisare l’assistito di non recarsi all’appuntamento prenotato perchè la prestazione è sospesa.

Soluzione per riprogrammare le prestazioni sospese

Come sistema digitale per ottimizzare la gestione di prenotazioni e agende Cup, Sm@rtRecall rappresenta uno strumento utile anche per riprogrammare le prestazioni annullate, una volta che sarà nuovamente possibile recarsi presso gli ambulatori.

Chiamate telefoniche automatiche per sospensione prestazioni sanitarie non urgenti - SmarRecall emergenza Coronavirus

Utilizzano Sm@rtRecall per comunicare la sospensione delle visite

Tra le aziende nostre clienti, utilizzano il recall per l’avviso di sospensione delle prestazioni prenotate (da nord a sud):

  • Asl Città di Torino
  • Asl Piacenza
  • Asl Modena
  • Asl Imola
  • Regione Marche
  • AO Careggi Firenze
  • Policlinico di Bari
  • Oncologico di Bari
  • Asl Taranto

Altre realtà, tra cui IEO Milano, AO Alessandria, AO Novara, Asl Napoli 2 Nord e altre ancora, hanno manifestato interesse e stanno valutando il diverso utilizzo del sistema.

Servizi informativi al cittadino, anche via chatbot

In aggiunta alla canalità telefonica e all’eventuale promemoria via sms (in caso di non risposta su più fasce orarie) è possibile arricchire il sistema Recall con un modulo chatbot sia in modalità testuale, da sito istituzionale o da social, che conversazionale, via voce. L’accesso ai servizi sanitari, infatti, mai come in questo momento deve poter avvenire indifferentemente da sito web, contact center o social. Grazie al Bot Intelligente, il dialogo in linguaggio naturale assume le forme del Chatbot, dove il dialogo è via chat, o dell’ IVR conversazionale, dove il dialogo è via canale telefonico.

Sms automatici per annullare prestazioni sanitarie non urgenti - SmartRecall Emergenza Covid-19

Solidarietà digitale per la lotta al Coronavirus

Nel mese di marzo 2020, vista la particolare contingenza, I-Tel ha esteso gratuitamente il servizio a tutte le realtà sanitarie già clienti. La motivazione che ha portato a questa scelta è esclusivamente etica, in quanto è di fondamentale importanza informare i cittadini in modo puntuale e corretto, evitando il rischio di assembramenti presso gli ambulatori o di sovraccarico dei numeri di emergenza.
Per maggiori dettagli sull’iniziativa, rimandiamo all’articolo che ci ha dedicato Alessandra Lomonaco, che ringraziamo.