Regione Umbria, liste di attesa e Sm@rtCupRecall: istruzioni per l’uso.


Nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione sull’importanza di essere “parte attiva” nella riduzione delle liste di attesa del servizio sanitario, la Regione Umbria ha anche diffuso una locandina che spiega al cittadino come utilizzare al meglio il servizio Sm@rtCupRecall. Sanità 2.0 e Empowerment del cittadino sono temi importanti e di reale utilità. Con l’obiettivo di ridurre le liste d’attesa ma anche offrire servizi digitali per una cittadinanza sempre più connessa, l’Assessorato Sanità di Regione Umbria ha deciso di affrontare la tematica del contatto del cittadino con le strutture sanitarie e di risolverlo in ottica di Customer Experience e Cittadino 2.0, attraverso soluzioni tecnologiche innovative che agevolano i vari momenti di incontro tra il Cittadino e la Sanità. Il Progetto Sm@rtCupRecall ne fa parte a pieno titolo.

locandina_cuprecall_umbria

Il sistema, attivo su tutto il territorio regionale per ridurre le liste di attesa in sanità e semplificare al cittadino la gestione delle visite prenotate, ha avuto ottimi ritorni sin dal primo mese di utilizzo, lo scorso maggio. Si tratta di un progetto estremamente articolato e complesso, suddiviso in fasi temporali, che elenchiamo:

  1. CUP On Line, per prenotare l’appuntamento in modalità self service comodamente da casa
  2. Numero Unico Regionale, per fornire a tutti gli assistiti del territorio uno sportello telefonico sempre a disposizione
  3. ReCall, sistema automatico regionale che contatta l’assistito per ricordare via telefono (con operatore virtuale), sms, APPs, la visita in scadenza e richiedere conferma e cancellazione
  4. Cancellazione on demand, sistema automatico regionale tramite il quale l’assistito comunica (H24) la cancellazione della sua prenotazione via telefono (con operatore virtuale) e via APPs
  5. Pagamento Ticket via smartphone, per evitare all’assistito una ulteriore fila alle casse al momento dell’erogazione della prestazione

Dopo soli quattro mesi dall’avvio del progetto, con Regione Umbria nel mese di maggio abbiamo attivato i servizi di CupRecall e Cancellazione On Demand, mentre a breve è pianificato il rilascio di Cup On Line. Seguiranno il Numero Unico Regionale, le APPs e il pagamento del ticket via smartphone. I risultati, già all’avvio del modulo Sm@rtCupRecall, sono stati sorprendenti: solo nei primi 15 giorni le disdette raccolte dal sistema sono state 1.702 su oltre 44.600 chiamate. Questi numeri dimostrano come la cittadinanza abbia subito compreso e apprezzato l’iniziativa, collaborando attivamente per il suo successo.