Progetto Sm@rtC6 della Città Metropolitana di Napoli caso di successo a SMAU NA.


L’innovativa soluzione multicanale Sm@rtC6, utilizzata dalla Città Metropolitana di Napoli per gestire in modalità digitale alcuni processi dell’Ufficio Risorse Umane, verrà presentata come caso di successo Smau NA 2017 nell’ambito dello Smau Live Show “Servizi digitali a beneficio delle comunità smart”.

L’iniziativa, che si terrà in diretta streaming venerdì 15 dicembre alle ore 15.30, sarà l’occasione per fare il punto su strategie, risorse, nuove tecnologie e servizi a beneficio delle smart city. Nella tavola rotonda, moderata dal giornalista del Secolo Urbano Stefano Biraghi, alla presenza di Antonella Galdi (Responsabile Innovazione Anci) e Regina Milo (Presidente dei Giovani Amministratori, Anci), interverrà anche l’Ing. Vincenzo Cortese, Responsabile della Direzione Sistemi Informativi Integrati della Città Metropolitana di Napoli per raccontare l’interessante esperienza.

 

Il progetto Sm@rtC6 della Città Metropolitana di Napoli, realizzato in  collaborazione con TIM e I-Tel, ha l’obiettivo di ottimizzare i processi HR per quanto concerne:

  • presenze per la timbratura del personale (senza l’utilizzo dei lettori di badge);
  • assenze per la comunicazione della malattia (via chiamata automatica e via APPs).

 

Ad inizio 2017, è stato avviato con successo il progetto per la timbratura dei dipendenti in mobilità (circa 100) attraverso un’applicazione installata sul cellulare aziendale: si tratta di un badge elettronico (e-badge) per la timbratura georeferenziata del personale che viene identificato automaticamente e che, con un semplice click, può segnalare l’entrata in servizio e l’uscita. Quindi, il sistema invia i dati ai server informatici dell’Ente, segnalando inizio/fine, luogo, ore lavorate ed eventuali straordinari (rif.: Garante della Privacy, Registro dei provvedimenti n. 350 dell’8 settembre 2016).

Nei prossimi mesi, il sistema Sm@rtC6 sarà esteso anche alle comunicazioni di assenza per malattia di tutti i dipendenti dell’Ente, con il particolare vantaggio, tra gli altri, di semplificare la recente procedura Polo Unico INPS per la richiesta delle visite fiscali, nonché di essere assolutamente in linea con il Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione, approvato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID).

L’obiettivo conseguito da Città Metropolitana di Napoli di ottenere maggiore efficienza, risparmiando tempi e costi e fornendo ai dipendenti uno strumento più trasparente ed al passo con i tempi, ha portato allo studio di un nuovo progetto: espandere questo moderno sistema di timbratura a tutto il personale dell’Ente, riducendo così significativamente i costi di esercizio per la gestione e la manutenzione dei lettori di badge.