Premiato a FPA il progetto Cerism@rt del Comune di Cerignola – Premio PA Sostenibile 2018.


Il progetto Cerism@rt, del Comune di Cerignola ha ottenuto un importante riconoscimento a ForumPA nell’ambito del Premio 10×10 PA Sostenibile 2018 nella categoria Città, infrastrutture e capitale sociale. 

Un sistema di comunicazione multicanale per la Smart city

Il progetto Cerism@rt, di cui I-Tel è partner tecnologico, si basa sulla piattaforma multicanale Sm@rtAgorà® e gestisce 4 specifici ambiti smart city:

Sm@rtCivis, per informare su traffico, viabilità, farmacie di turno, cantieri e ricevere segnalazioni (guasti, rifiuti, sicurezza) volte a realizzare un Governo Condiviso tra Municipio e Cittadini.

Sm@rtYellow, per guidare il titolare del contrassegno disabili allo stallo riservato desiderato. Il sensore a tripla tecnologia “Sky Light Sensor” ne riconosce l’occupazione da parte dell’avente diritto e segnala via app eventuali abusi alla centrale operativa.

Sm@rtPark, per pagare il parcheggio via APP con localizzazione GPS (anche in modalità “ospite”, per i visitatori di passaggio) nonché le sanzioni amministrative (multe), risparmiando notevolmente sulle spese di notifica del verbale che il cittadino si vedrà detratte, in aggiunta al risparmio del 30% per pagamenti entro 5 giorni dalla notifica.

Sm@rtBus, per conoscere le fermate più vicine, le linee, i percorsi, i tempi d’attesa dei mezzi pubblici.

premio CeriSmart per la Smart City

23 Maggio 2018 – Roma – Foto di Stefano Corso

Il Comune di Cerignola, in provincia di Foggia, è il 3° comune d’Italia per estensione territoriale. Comunicare in multicanalità, creare un filo diretto con la cittadinanza e raccogliere dati o segnalazioni dal territorio (anche con l’ausilio di sensori) è pertanto fondamentale sia per coloro che abitano e vivono la città, sia per coloro che vi lavorano.

Obiettivo del progetto, realizzato in più fasi,  infatti, è quello di semplificare la vita e il lavoro delle persone, sia come singoli cittadini, tra cui  i disabili e i soggetti fragili, sia come persone che lavorano nella municipalità (ad es. agenti di Polizia Municipale e addetti amministrativi).

Nello sviluppo del progetto si è voluto dar voce innanzitutto (prima fase) alla categoria dei disabili attraverso la tutela dei parcheggi riservati (strisce gialle) del centro storico.

A seguire, l’iniziativa ha coinvolto i cittadini sia per i parcheggi che per i pagamenti delle multe, nonché per il Governo Condiviso.

app smart city             app smart city - segnalazioni del cittadino             app smart city- gestione parcheggi             sensoristica parcheggi - smart city

A fronte di un esiguo investimento, l’efficientamento della macchina amministrativa operante nella risoluzione di problemi civici segnalati dal cittadino tramite App consente alla PA di recuperare e quindi meglio utilizzare, tempo, personale e mezzi producendo un miglioramento di efficienza del 30%.

Ulteriore risparmio: il cittadino utilizzatore dell’App, al ricevimento di una notifica per un’infrazione commessa, ottiene un preavviso di pagamento che prevede la riduzione (oltre a quella del 30% già prevista per legge), dei costi di stampa e invio del verbale (in quanto non più necessario). Si prevede, grazie al pagamento tramite APP di tributi, sanzioni e parcheggi, un implemento degli introiti nell’ordine del 5% in virtù della maggiore facilità del pagamento.

In ottica di miglioramento continuo, le evoluzioni a cui punta il Comune di Cerignola riguardano il turismo, il monitoraggio del traffico, la fruizione del trasporto pubblico (con dettaglio, via app, delle fermate più vicine, le linee, i percorsi e i tempi d’attesa del mezzo), l’accesso in multicanalità alla ZTL, la gestione/pagamento delle soste nelle aree mercatali e, in generale, un ampliamento di comunicazioni tra Cittadino e PA coerentemente ad esigenze contingenti.

Il tutto sfruttando la medesima piattaforma multicanale Sm@rtAgorà®, i sensori e l’IoT.

Per saperne di più, guarda la scheda del progetto su forumPAchallenge
Sul caso del Comune di Cerignola e del progetto Cerism@rt, leggi anche l’articolo di Lentepubblica.it