I-Tel e la rete di imprese Crikhet, appuntamento al convegno AISDET.


Da oggi, anche I-Tel entra a far parte della rete di Imprese Crikhet per la Clinical e-Governance, insieme a Openwork e Sincon.
Primo appuntamento, il Congresso nazionale AiSDeT (Associazione Italiana di Sanità Digitale e Telemedicina) che si terrà a Bari il 27/28 settembre 2018.

Crikhet, imprese innovative per Sanità Digitale e Telemedicina

Crikhet, la rete di imprese per Pubblica Amministrazione, Sanità Digitale e Telemedicina

La Rete di Imprese “Crikhet” è una compagine formata da tre aziende leader nel settore ICT (I-Tel, Openwork e Sincon), specializzate nello sviluppo di soluzioni innovative per la Pubblica Amministrazione e la Sanità. Si presenta sul mercato come soggetto unico composto da 350 addetti e un fatturato complessivo superiore ai 18 ML euro.

Il congresso nazionale AISDET

Il Congresso AISDET, dal titolo “Equità, Universalità e Sostenibilità del SSN. Sanità digitale e Telemedicina”, sarà incentrato sul ruolo della Sanità Digitale e della Telemedicina come leve strategiche per garantire l’accesso ai servizi della salute, l’appropriatezza del percorso di cura, la presa in carico.

La complessità della rivoluzione digitale sta nella scommessa di saper riuscire ad integrare in modo organico e omogeneo il processo assistenziale e nella capacità che avranno gli attori sanitari di mettere in campo tutte le azioni utili e necessarie per favorire la condivisone, l’integrazione e il trasferimento continuo di informazioni e di dati.

Il tema di fondo del I Congresso nazionale AiSdeT 2018 prenderà avvio da questo punto di riflessione, configurandosi come ambiente di confronto concreto e propositivo tra tutti coloro che sono coinvolti nei processi di governance e di cura.

Il Clinical Pathway Management System

Attraverso un catalogo unico di soluzioni ICT tra loro integrate, la rete di impresa Cricket intende proporsi come modello di comunicazione efficace per governare e ottimizzare i processi legati al Clinical Pathway Management System. Le aree di intervento, in ambito sanità territoriale, vanno dalla Presa in Carico – generazione della Visita Iniziale e Dossier dei Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) applicati dalle singole strutture sanitarie, fino alla fase di monitoraggio e tele-salute. Il tutto facilitato dall’utilizzo di una piattaforma di Business Process Management (BPM) per il disegno dei PDTA e da una piattaforma multicanale di Centrale Operativa, per la supervisione, il monitoraggio e il supporto remoto.

La sfida tecnologica, un ecosistema integrato

Dal punto di vista tecnologico, la sfida è l’integrazione di dati provenienti da sorgenti eterogenee, acquisite ad esempio in ambiente domestico, con i processi di ricerca clinica e cura medica.  Il tutto a vantaggio della sostenibilità (senza caricare il paziente e il medico dell’onere di rilevazione e registrazione dei dati) e dell’accuratezza (i dati sono registrati automaticamente, senza possibilità di errori). A fronte di diversi  PDTA all’interno delle medesime Asl, ad esempio, diventa strategico lo sviluppo di un ecosistema integrato in grado di utilizzare/generare/applicare la conoscenza medica e scientifica, producendo benefici per i pazienti presenti e futuri.