Agenda Digitale Veneto: 10 incontri su strategie e best practice per la Digitalizzazione e un DGR entro giugno.


10 incontri con un obiettivo chiaro: raccogliere stimoli, idee e proposte da chi opera tutti i giorni nella PA e con la PA (inclusi stakeholder e fornitori) per redigere un documento che diventerà, entro giugno 2017, un DGR (Delibera della Giunta Regionale) su linee guida e best-practice per la Digitalizzazione della Regione Veneto.

Al primo incontro, sulle nuove sfide della Sanità Digitale, abbiamo partecipato anche noi di I-Tel e possiamo testimoniare che gli spunti emersi sono stati davvero notevoli. Al di là della tecnologia, che ormai è consolidata e può offrire tanto, bisogna ragionare in termini di semplificazione.

Quel che colpisce, in incontri come questo tenutosi al Centro Marani di Verona, è la volontà di “passare ai fatti” unendo competenze ed esperienze che spaziano in vari ambiti ma conducono a un solo preciso obiettivo: creare un’unica infrastruttura interconnessa in cui pazienti, familiari, care giver, operatori sanitari e amministrativi della PA nonché device e macchinari possano interagire con semplicità.

Solo così la Sanità (e tutta la PA) potrà davvero essere a KM zero.

Qualche esempio?

  • Multicanalità  intesa non solo come tecnologia ma come libertà da parte dell’assistito/cittadino di poter scegliere tempi e canalità preferite per comunicare;
  • Empowerment del cittadino, nel senso di una Sanità che sempre meno fa muovere  le persone e sempre di più (e meglio) fa viaggiare le informazioni;
  • Sanità Territoriale e quindi Assistenza Domiciliare, Telemedicina, interazioni remotizzate (sono una necessità improcrastinabile per la sostenibilità stessa del SSN);

Per chi  volesse approfondire e conoscere i prossimi eventi:

Segreteria organizzativa – Veneto Innovazione Spa, Via Ca’ Marcello 67/D

30172 VENEZIA MESTRE Tel. 041 8685301 email: sfide@adveneto2020.it

Un ringraziamento particolare agli organizzatori, a chi ci ha ospitato e alle persone di Arsenal che hanno coordinato i tavoli di lavoro.

Da parte nostra, continueremo a sintonizzarci su bisogni ed esigenze “pratiche” per mettere a fattor comune soluzioni innovative che semplifichino la vita (e il lavoro) delle persone. A presto!